Coltivavano piante di cannabis. Arrestati a San Giorgio del Sannio madre e figlio

Nel corso di attività finalizzata al contrasto dello spaccio ed alla diffusione di sostanze stupefacenti e in particolare alla pratica della coltivazione diretta fai-da-te delle piante di canapa indiana, il cui prodotto finito, dopo un breve processo, è destinato agli assuntori della zona, a San Giorgio del Sannio, la notte scorsa, i Carabinieri di quella Stazione hanno tratto in arresto F.C. 53enne e B.A., 22enne, del luogo, rispettivamente mamma e figlio, ritenuti responsabili di coltivazione e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.
I militari, infatti, nel corso di un controllo e di una successiva perquisizione presso la l’abitazione dei due, allestito all’interno di un recinto metallico di un più ampio giardino avevano rinvenuto una piantagione di 10 piante di cannabis indica in buono stato vegetativo, dell’altezza di più di un metro. Successivamente, estendendo la perquisizione al resto degli ambienti della casa i Carabinieri hanno rinvenuto:
– Altre 2 piante dello stesso tipo in due vasi;
– Foglie di marijuana in fase di essicazione del peso di 1,200 Kg, custoditi e contenuti in sacchetti di nylon;
– Un grinder utilizzato per triturare la sostanza stupefacente;
– Un vasetto di marijuana già trattata e sminuzzata;
– 5 barattoli di fertilizzante utilizzato per la coltura delle piante;
Tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro, mentre i due prevenuti, al termine delle operazioni di rito, su disposizione del Sostituto Procuratore di Turno, sono stati riaccompagnati presso l’abitazione in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’A.G. procedente.

Lascia un commento