Bosco al congresso Uil, il Sannio ha bisogno del completamento delle infrastrutture

IV congresso uil Fpl Campania 25.VI.14Nei giorni scorsi si è chiuso il IV congresso regionale della Uil Federazione Poteri Locali Campania, che recava lo slogan ‘Il lavoro pubblico, garanzia dei diritti di cittadinanza’, che ha visto concretizzarsi l’avvicendamento nella carica di segretario generale tra Osvaldo Nastasi, storico quadro dirigente della Uil enti locali, con il compagno Vincenzo Martone, che invece proviene dal comparto sanità. Vi è stata una folta partecipazione della struttura sannita della Uil Fpl,  a Castelvolturno, luogo del congresso,  con Antonio Pagliuca, Antonio Maiella, Giovanni De Luca, Roberto Remo Nilo, Giampiero Catillo, Donato Calabrese, Elena Abitabile, Paolo Eritreo, Sonia Moffa e Fioravante Bosco. Quest’ultimo, nella seconda giornata dei lavori, nel prendere la parola ha sottolineato l’esigenza di andare spediti verso le riforme istituzionali, della legge elettorale e della diminuzione del costo per la politica. Ha aggiunto:” Per i dipendenti pubblici vanno rinnovati i contratti collettivi nazionali di lavoro, visto l’impoverimento che si è avuto nel corso degli ultimi anni, per aumentare i consumi interni e la produzione di beni. Il Sannio, come tutte le zone interne della regione Campania, ha bisogno del completamento delle infrastrutture materiali e immateriali, che sono le precondizioni dello sviluppo. Bisogna migliorare i servizi erogati ai cittadini, a cominciare dai comparti della sanità e degli enti locali, mirando alla sburocratizzazione delle procedure. Bisogna infine arrivare a comprendere che la sanità è un fatto tecnico e che, sino a quando ci sarà l’intromissione della politica, i costi saranno proibitivi e le tangenti prolifereranno sempre di più”. Nel corso della due giorni di lavori si è tenuto il convegno ‘Ambiente, salute e territorio: terra dei fuochi, quali prospettive’, che ha visto la partecipazione di autorevoli relatori quali il dr. Tonino Pedicini, don Maurizio Patriciello, Anna Rea e Giovanni Torluccio. Alla fine dei lavori il compagno Antonio Pagliuca  è stato eletto componente dell’esecutivo regionale della Uil Fpl Campania.

Lascia un commento