Cathy Barbati e Antonello Barretta si impongono nella diciottesima edizione della Stradugenta

XVIII stradugenta - l'arrivo di BarrettaCirca 600 podisti hanno gareggiato nella XVIII Stradugenta, prova regionale su strada asfaltata, sulla distanza di 10,3 Km.  La competizione, organizzata dall’Atletica Dugenta e fissata di mattina per evitare la sovrapposizione con le partite dei mondiali di calcio, è stata caratterizzata da un caldo afoso e seguita da un buon numero di appassionati che, grazie ai ripetuti passaggi nel centro abitato, hanno potuto osservare al meglio gli atleti, aspetto non sempre possibile per le prove su strada.  Il via ha avuto un applaudito e simpatico inizio con una mini gara di bambini.  In campo femminile la XVIII Stradugenta ha visto prevalere l’italo-francese Cathy Barbati (Tifata Runners Caserta), che ha tenuto sempre le prime posizioni per quasi tutta la gara ed è giunta al traguardo con il tempo di 40’ 40”, seguita da Loredana Vento (Tifata Runners Caserta) con 42’ 11” e da Marianna Biancardi (Tifata Runners Caserta) con 43’ 17”. Tra gli uomini, invece, partenza in testa per Antonello Barretta, Alfonso Ruocco e Gennaro Varrella. A circa metà percorso, Varrella ha ceduto per un improvviso calo fisico e ha deciso di non forzare lasciandosi riprendere dagli inseguitori. Via libera, quindi, a Barretta (Vis Nova Salerno)  che ha tagliato il traguardo in 34’ 08”, seguito dal compagno di squadra Alfonso Ruocco in 34’ 30” e dal giovanissimo Hajjaj El Jebli (Podistica Marcianise) in 34’ 55”.  Per quanto concerne la classifica di società, vittoria alla Tifata runners Caserta con 59 atleti arrivati al traguardo. Le prime sei squadre premiate, escludendo come consuetudine la società organizzatrice, sono state: Road runners Maddaloni, Podistica valle Caudina, Podistica Marcianise, Amatori Podismo Benevento e Atletica San Nicola; mentre, nella classifica per categorie i premi agli SM55 a salire sono andati a: SM55 Mario Di Pietro (amatori Podismo Benevento) con il tempo di 42’ 36”; SM60 Antonio Esposito (Napoli nord Marathon) con 41’ 24”; SM65 Giovanni Abbenante (Oplonti – Trecase run) con 44’ 06”, SM70 Pietor Palmiero (Opes Atletica San Nicola) con 51’ 30”.  Nella categoria donne, inoltre, anche se non erano previsti premi per le diverse categorie, da segnalare la prima posizione di Sara Bennardo tra le SF35 e di Anna Vigliotti tra le SF60. Anche in questa edizione 2014 la Stradugenta ha dato spazio alla solidarietà con la classifica speciale dedicata a donatori di sangue dell’associazione Fratres. Tra gli uomini ha prevalso Angelo Grasso (Atletica Dugenta) con il tempo 37’ 09”, seguito da Luciano Di Cerbo (Atletica Dugenta) e Giorgio Esposito (Podistica Valle Caudina). In campo femminile vittoria per Cinzia Petti (Atletica Dugenta). Il premio per il primo dugentese giunto al traguardo, invece, lo ha conquistato Luciano Di Cerbo, mentre per la prima donna, vittoria ottenuta da Cinzia Petti. Sono stati assegnati premi, inoltre, ai primi 150 giunti all’arrivo.   “Nonostante la mattinata dal caldo opprimente – ha detto Armando D’Abbruzzo, presidente dell’Atletica Dugenta – abbiamo assistito a una gara splendida e confortata da un’entusiasta cornice di pubblico. Ancora una volta voglio ringraziare quanti hanno contribuito, con tanta passione e impegno, a dare continuità a una manifestazione che accomuna un intero paese e che coinvolge, oltre al nostro sodalizio, anche associazioni come il Gruppo Fratres e la Protezione Civile, alle quali voglio esprimere una particolare gratitudine”.  Resta ancora da battere, infine, il record del percorso ormai fermo dal 2010 a 29’ 22’’ ottenuto da Eric Kipkemei Chirchir, per gli uomini, e 33’ 53’’ per le donne, ottenuto da Meriyem Lamachi. 

Lascia un commento