Campionati mondiali di sci alpino 2021, la SAC di Enzo Rillo a Cortina per interventi di protezione del rischio idrogeologico

Il colosso Consorzio Stabile “SAC” porta il Sannio a Cortina D’Ampezzo. Infatti, in vista dei Campionati mondiali di sci alpino 2021 di Cortina d’Ampezzo l’Anas ha firmato un contratto con l’impresa campana Consorzio Stabile “SAC” che raccoglie tre aziende: Sicurbau Srl, Alpin srl e Car Segnaletica Stradale Srl. Figura di spicco nella cordata è l’imprenditore torrecusano Enzo Rillo. Dunque ancora una volta Enzo Rillo vince in Italia e porta in alto il nome del Sannio. Il consorzio si occuperà degli interventi di protezione del rischio idrogeologico ad Acquabona per mitigare il pericolo della frana del Sorapis che incombe sulla Statale 51 “Alemagna”.
Le procedure d’appalto, attivate mediante accordo quadro della durata di tre anni che garantisce la possibilità di dare il via ai lavori già programmati con tempestività nel momento in cui questi vengono approvati, senza dover ricorrere ogni volta a una nuova gara d’appalto.
Le opere consentiranno l’esecuzione di importanti interventi di sistemazione idraulica e idrogeologica partiranno questa primavera. Alcuni lavori ai piedi del Sorapis sono già stati realizzati come il muro di ghiaia sopra la strada e il sistema di monitoraggio elettronico che al minimo movimento del terreno fa scattare il semaforo rosso per gli automobilisti.
Tutti gli interventi lungo la Statale Alemagna rientrano nel Piano straordinario per l’accessibilità a Cortina 2021.

Lascia un commento