Bosco (Uil): ” La non apertura del Data center è un accanimento nei confronti del Sannio”

bosco221[1]Il segretario generale aggiunto della Uil di Avellino-Benevento, Fioravante Bosco, mostra tutta la sua amarezza per la decisione di Poste Italiane S.p.A. di rinunciare alla realizzazione del Data center in contrada Olivola a Benevento.

 “E’ un vero accanimento” dice Bosco “Il comportamento di Enti ed Istituzioni nei confronti della provincia di Benevento. Dopo i tentativi di revocare i finanziamenti per il raddoppio del raccordo autostradale Benevento-Caianello, ecco arrivare la brutta notizia da Poste Italiane S.p.A., che potrebbe privare il Sannio della possibilità di lavoro altamente qualificato per i nostri giovani ingegneri informatici”.

 “Per quanto ci riguarda non è tempo di dichiarazioni scomposte” aggiunge il sindacalista sannita “Ma ho immediatamente informato la segreteria regionale della Uil Campania affinché, senza ulteriori indugi, il Presidente della giunta regionale, Stefano Caldoro, ci fissi un appuntamento per fare il punto della situazione sulla vertenza Sannio”.

 “Anna Rea, la segretaria generale della Uil Campania” conclude Bosco “Si è già attivata e nei prossimi giorni dovrebbe arrivare la convocazione. Abbiamo interessato anche il Sottosegretario alle infrastrutture, Umberto Del Basso De Caro, affinché anche lui si faccia parte diligente presso il Governo e la regione Campania per scongiurare l’ennesimo scippo nei confronti del Sannio intero”.

Lascia un commento