Benevento, la Ingaldi revocata da assessore. Mastella: “Le divergenze provocano stalli amministrativi”

IMG_1363Amina Ingaldi non è più un’assessore della Giunta Mastella; a deciderlo il primo cittadino della città capoluogo con un’atto consegnato, alla Ingaldi, da un messo comunale. Ad assumere le deleghe alle politiche per la famiglia e per l’infanzia, alle scuole, agli asili nido, alla mobilità, ai trasporti ed ai parcheggi sarà lo stesso primo cittadino.

Stando a quando si legge nel dispositivo, la miccia che ha scatenato il provvedimento è stata la lettera nella quale l’ormai ex assessore ha espresso:  “Ingiustificate riserve e censure sul contenuto delle deleghe ad essa affidate, segnatamente con riguardo alla loro coerenza ed organicità, comunicando nel contempo di abdicare ad un delicato e complesso ambito della delega qual è quello relativo alla ‘mensa scolastica’ e declinando espressamente ogni responsabilità in ordine alla parte della delega afferente alle politiche della famiglia, dell’infanzia e dei minori”. Nel dispositivo di revoca, Mastella fa anche riferimento ad una “costante divergenza di vedute” fatto che “si ripercuote inevitabilmente sulla permanenza del rapporto fiduciario oltreché sull’organicità della Giunta Comunale”.

Lascia un commento