Presentato il primo ‘Festival nazionale del cinema e della televisione’ di Benevento

IMG_1192Presentata, in Palazzo Paolo V, la prima edizione di BCT, il Festival nazionale del cinema e della televisione della Città di Benevento che si svolgerà dal 5 al 9 luglio. “BCT sarà un luogo di incontro dove poter discutere, confrontare e analizzare l’andamento del piccolo e grande schermo, valutando,  insieme con i professionisti del settore televisivo e cinematografico, l’indirizzo moderno della comunicazione italiana”. Queste le parole del direttore artistico Antonio Frascadore che così ha continuato: “Il Festival nazionale del cinema e della televisione della città di Benevento ospiterà l’universo dei media in tutte le sue sfaccettature. Le piazze, i teatri, le strade e i vicoli faranno da scenario a un evento di cultura unico nel panorama nazionale. Benevento diventerà il fulcro e il cuore della comunicazione, un luogo dove poter pensare e discutere dei nuovi media, delle nuove piattaforme, dei film usciti o in uscita, dei nuovi o archiviati programmi televisivi, delle serie di successo o dei documentari inediti, accogliendo le produzioni e parlandone con i diretti protagonisti. Mostre, incontri, convegni, premiazioni, concorsi, proiezioni, percorsi gastronomici e musica; un red carpet lungo il cuore pulsante di una Benevento che si illuminerà di stelle”.

Il primo cittadino, Clemente Mastella, ha sottolineato la valenza dell’iniziativa per la città di Benevento. Il sindaco poi si è soffermato sull’ideatore dell’evento, Antonio Frascadore, definito, dopo Giordano e Cannata, “Un altro esempio di quelle intelligentiae, figlie della nostra città, assai spesso disconosciute, che rendiamo protagoniste quali espressioni più felici della nostra presenza nel panorama italiano”. “L’Ente ha proseguito Mastella – non si farà carico di spese, se non in caso emergenziale. Abbiamo trovato una città morta e attraverso queste iniziative cerchiamo di risollevarla. La cultura e il turismo fanno economia e fanno crescere il PIL della comunità, come una cenerentola il cui principe azzurro sono i turisti. Voglio che la gente sia attratta dall’ontologia dell’estetica della città: dobbiamo sfruttare tutte le cose possibili”.

Il rettore dell’UniSannio, Filippo de Rossi, si è soffermato sul ruolo dell’Università degli studi del Sannio: “Abbiamo deciso di esplorare la proposta fattaci in quanto in linea con quello che riteniamo sia anche la funzione di un ateneo, cioè quella di stimolare i territori.

Il presidente della sezione Alberghi, turismo e tempo libero di Confindustria Benevento, Luca Mazzone, si è soffermato sulla funzione attrattiva della manifestazione: “Il nostro territorio ha bisogno di visibilità e questo festival può essere un ottimo veicolo a livello nazionale”.

Madrina e testimonial della serata è stata Miss Italia 2015, Alice Sabatini, che ha detto di aver accettato con entusiasmo l’invito a partecipare perché queste iniziative servono anche a conoscere cittadine sconosciute.

Lascia un commento