Asta di capitan Lucioni contro la SLA: consegnato assegno della Soel Formazione

img_1158È stato consegnato ufficialmente l’assegno dell’asta di beneficenza promossa dal capitano del Benevento Calcio, Fabio Lucioni. Quest’ultimo aveva messo in palio la sua fascia di capitano per un’iniziativa solidale.

La somma raccolta, pari a 1.000 euro, andrà a favore delle attività territoriali dell’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica di Benevento. Ad aggiudicarsi l’asta è stato il titolare della Soel Formazione, l’imprenditore Livio Mazza, il quale si è detto lieto di aver contributo ad una causa tanto delicata, quanto importante. “Siamo particolarmente attenti ai progetti che promuovono la solidarietà e la sensibilizzazione su queste patologie”, ha continuato.

Felicemente grata è apparsa Pina Esposito, presidente della sezione Aisla di Benevento: “Ringrazio Fabio e tutti coloro che hanno risposto al suo appello generoso e solidale, valido come un messaggio di speranza; un modo per accendere un faro sulle persone affette da SLA. Iniziative come questa – ha proseguito Esposito – risultano essere un veicolo importante per far conoscere ed approfondire problematiche complesse”.

Il difensore giallorosso Lucioni ha sottolineato la forte mobilitazione del tifo giallorosso “per questa iniziativa portata a termine solo grazie all’altruismo di coloro che hanno partecipato ad essa”. “Nel nostro mondo – ha concluso il capitano – fa sempre piacere aiutare le persone più sfortunate di noi e poter fare concretamente qualcosa di rilevante è motivo di orgoglio. Un grazie immenso ai beneventani dal cuore grande”.

Lascia un commento