Approvato, dalla Comunità Montana del Fortore, il Piano Anti Incendio Boschivo

Questa mattina, immediatamente dopo l’incontro in Prefettura, la Giunta esecutiva della Comunità Montana del Fortore, pur tra mille criticità in essere, ha approvato il Piano A.I.B.(Anti Incendio Boschivo) 2019 e demandato al rup Pietro Giallonardo di avviare le attività A.I.B. compatibilmente con i tempi dovuti ai dettagli di natura organizzativa. Alla riunione, che era stata convocata dal Prefetto per affrontare le due emergenze A.I.B. e Mancato pagamento delle spettanze agli operai forestali di tutti gli Enti Delegati, hanno preso parte per la Comunità Montana del Fortore il presidente Zaccaria Spina ed il neo vice presidente Michelantonio Panarese accompagnati dal rup Pietro Giallonardo.

Per la campagna A.I.B. 2019, che si protrarrà sino al 30 settembre (salvo successive disposizioni della Regione Campania), la Comunità Montana del Fortore ha previsto un C.O.E.D. (Centro Operativo Ente Delegato) presso la sede di San Bartolomeo in Galdo e tre N.O.E.D. (Nucleo Operativo Ente Delegato) dislocati presso San Giorgio la Molara, Ginestra degli Schiavoni e San Bartolomeo in Galdo. Il personale impegnato nel Servizio A.I.B. è di circa 40 unità, oltre alla struttura tecnico-amministrativa dell’Ente Montano. Per la prevenzione e lotta agli incendi boschivi nel territorio fortorino vengono utilizzati automezzi ed attrezzature all’avanguardia, tra cui un Baribbi Iveco-autobotte da 20.000 lt, un Ranger Iveco-autobotte da 25.000 lt, un Sherpa autobotte 15.000 lt, un Fuoristrada Suzuki Vitara, un Isuzu Pick-up maxi ed un Nissan Pick-up entrambi con modulo di spegnimento.

Nel corso della riunione in Prefettura di questa mattina, come detto, si è parlato dell’impossibilità sino ad ora di avviare la campagna A.I.B. 2019 ma anche dell’emergenza connessa al mancato pagamento delle spettanze agli operai forestali.

“Purtroppo – dichiara il presidente Zaccaria Spina –, siamo arrivati ad oggi per l’approvazione del Piano A.I.B. 2019 a causa della mancata copertura finanziaria. Il presidente De Luca, ieri nel corso di un incontro a Napoli con le rappresentanze Uncem ed i sindacati, ha garantito l’impegno finanziario dell’anno scorso per la campagna A.I.B. 2019. All’impegno del Governatore ha fatto seguito, ieri, una nota della Regione nella quale viene assicurata la copertura finanziaria per il servizio A.I.B., che tuttavia allo stato ancora non c’è, ma ci sarà. Relativamente al mancato accredito dei fondi dovuti alle Comunità Montane – prosegue Spina – il presidente De Luca si è impegnato ad erogare entro questo mese di luglio un importo, seppur minimo, per procedere all’accredito di 2/3 mensilità agli operai forestali ed ha assicurato il suo impegno ad avviare una vertenza col Governo nazionale per una celere definizione dell’APQ Forestazione, con rilancio del volume di investimenti e con la sua estensione temporale al 2020. Dopo i chiarimenti e gli impegni presi da De Luca è stato revocato – conclude il Presidente della Comunità Montana – lo sciopero generale di domani a Napoli dichiarato dalle organizzazioni sindacali”.

Come si ricorderà lo scorso 24 giugno il presidente Spina ed il rup Giallonardo, facendo seguito a quanto emerso in modo condiviso ed unanime durante l’incontro del 19 giugno tra l’Ente e le organizzazioni sindacali di categoria, inoltravano al Prefetto di Benevento ed al Presidente della Regione una nota per comunicare la situazione emergenziale venutasi a creare a causa dei mancati pagamenti delle spettanze agli operai forestali, nonché la mancanza della necessaria dotazione finanziaria agli Enti Delegati per l’attivazione della campagna A.I.B. 2019.

Lascia un commento