Airola, pastore avellinese denunciato per maltrattamenti di animali

dav

Ieri mattina, a seguito di richiesta d’intervento pervenuta alla Centrale Operativa del Comando Compagnia Carabinieri di Montesarchi, nella quale l’interlocutore segnalava che in Airola vi erano due cani legati e versanti in stato di abbandono, immediatamente veniva inviato sul posto equipaggio dislocato in zona ambito servizi di prevenzione e controllo del territorio messi in atto su disposizione del Comando Provinciale Carabinieri di Benevento.
I militari della Stazione CC di Airola, appena giunti sul posto individuavano i due animali in un appezzamento di terreno, un maremmano e un pastore tedesco. Entrambi, privi di identificazione, risultavano in precarie condizioni generali, sia di salute che di custodia, difatti erano legati ad un albero con catena stretta al collo, senza acqua e cibo né tantomeno con copertura per il riparo dalle intemperie. Inoltre il pastore tedesco presentava vistosa e profonda lesione traumatica intorno al collo provocata dalla catena che era penetrata nel tessuto muscolare.
Pertanto si procedeva al sequestro degli animali e venivano affidati a responsabile di idonea struttura.
Da successivi accertamenti eseguiti sul posto si riusciva ad identificare l’uomo che deteneva gli animali, risultante essere un pastore della provincia di Avellino e a suo carico scattava il deferimento in stato di libertà presso l’Autorità Giudiziaria per il reato di maltrattamento di animali.

Lascia un commento