Airola, sette denunce a seguito di controlli in materia di edilizia ambientale

SONY DSCAd Airola, i Carabinieri della locale Stazione, a compimento di specifici controlli, hanno deferito in stato di libertà 4 soggetti, tra cui una donna, della limitrofa Moiano. Tutti, nelle rispettive vesti di committente, proprietario del fondo, direttore dei lavori e costruttore, realizzavano una mansarda interamente in difformità al permesso a costruire rilasciato dal comune di Moiano. Il manufatto non è stato sottoposto a sequestro, in quanto già ultimato.

Denuncia anche per un altro imprenditore ed un ingegnere che, sempre in qualità, di costruttore e direttore dei lavori di un cantiere ubicato in Bucciano, consentivano il deposito di materiale di risulta in un’area comunale non idonea e priva di autorizzazione, subito sottoposta a sequestro.
Infine deferimento per un ulteriore imprenditore che, presso la sede della propria attività, ad Airola, veniva riscontrato inosservante delle norme per l’abbattimento delle polveri nell’aria. Per questo caso è stato richiesto il sequestro preventivo dell’impianto.

Lascia un commento