Educazione alimentare, al Meomartini il ‘Village Km 0’ del Gal Taburno

paese-che-vaiUna giornata all’insegna dei colori e dei sapori dei prodotti tipici della tradizione contadina del territorio del Taburno, dove i protagonisti saranno gli alunni di cinque Istituti Comprensivi che hanno aderito al progetto messo in campo dal GAL Taburno Consorzio. È questo l’appuntamento previsto per il prossimo mercoledì 4 giugno a partire dalle ore 9.30 allo stadio Meomartini di Benevento.

Rendez-vous conclusivo delle attività progettuali finalizzate a promuovere il consumo consapevole dei prodotti agroalimentari e a valorizzare le tipicità del territorio, grazie alla conoscenza di ciò che si coltiva e si produce nelle terre del Taburno.

Sarà un manifestazione dove gli alunni degli Istituti Comprensivi di Apollosa, Campoli M.T., Cautano, Dugenta e Melizzano grazie anche alla presenza ed alla disponibilità delle aziende partecipanti al progetto “Paese che vai, cibo che trovi”, potranno vedere come si svolge un vero e proprio mercato a filiera corta, degustando anche specialità dell’enogastronomia tradizionale.

A portare i saluti e a coordinare l’evento, sarà Jenny Ciabrelli, responsabile del progetto, seguiranno gli interventi di Mario Tommaso Grasso e Giuseppe Brillante, rispettivamente presidente e vice-presidente del GAL Taburno, di Costantino Caturano, direttore del GAL, e di Ersilia Palombi e Pavic Branka, Asl Benevento.

A conclusione dei interventi, il programma della manifestazione prevede la premiazione della scuola vincitrice del concorso ideato dal GAL e volto ad elaborare lo slogan più simpatico e significativo che promuove e valorizza un prodotto tipico del territorio. Tutti gli slogan realizzati dalle scuole partecipanti saranno comunque esposti su una parete dedicata, durante tutta la durata dell’evento conclusivo. A seguire ci sarà la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione ad ogni alunno partecipante.

Nel corso della mattinata, sarà anche possibile degustare prodotti tipici e di qualità offerti dalle aziende agricole che hanno partecipato al progetto e che hanno ospitato anche le varie classi nelle proprie strutture per far comprendere agli alunni come nasce un prodotto alimentare genuino e sano come ad esempio il miele, il formaggio, la salciccia di Castelpoto, la mela annurca, ecc.

La giornata terminerà con percorsi di animazione e di attività ricreative/ludico-sensoriali che coinvolgeranno tutti gli alunni presenti.

Lascia un commento